A luglio, agli studenti della Scuola Superiore è offerta la possibilità di unirsi agli Amici del Sidamo, un’associazione nata più di trent’anni fa che si occupa di volontariato e missioni a favore soprattutto dell’Etiopia, e aiutare alcuni membri dell’Operazione Mato Grosso nella gestione di una piccola trattoria nel bresciano. La Melonera – così è stata battezzata – cominciò la sua attività grazie all’OMG quasi mezzo secolo fa, quando era solo un baracchino e vendeva principalmente angurie, mentre oggi serve quasi duecento coperti ogni sera. Gli Amici del Sidamo si alternano a turni di una settimana lungo tutto il mese di luglio, in modo da assicurare i volontari necessari per servire ai tavoli, lavare i piatti, dare una mano in cucina e dovunque ci sia bisogno. Quest’anno, oltre ai tradizionali turni con i ragazzi delle superiori, si sono “sperimentate” anche un paio di settimane pensate apposta per gli universitari: così durante la mattina e il pomeriggio, oltre ad alcuni lavoretti necessari, c’è stato tempo per lo studio personale, utile a chi doveva preparare gli esami, mentre alla sera ci si spostava alla Melonera per lavorare. L’occasione di aiutare concretamente gli altri con il proprio lavoro volontario e con l’offerta di parte delle proprie vacanze, in cui è facile concentrarsi soprattutto su se stessi, è un’occasione di crescita nell’attenzione ai bisogni del prossimo ed anche un modo di confrontarsi senza scuse con le proprie qualità e debolezze. Inoltre, non c’è dubbio che fare conoscenza e condividere interamente una settimana con diversi giovani, tutti accomunati dal desiderio di donazione gratuita, è sempre una grande ricchezza.

Chiara

Shares
Share This