Attraverso l’esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro ho avuto l’opportunità di relazionarmi e diventare partecipe di una realtà che fino a quel momento pensavo fosse lontana, non solo dalla mia condizione di studentessa, ma anche dalle mie prospettive future. L’area finanziaria e bancaria, infatti, era a me sconosciuta, ma durante il periodo di stage presso Banca Mediolanum ho avuto l’occasione di conoscerla da vicino e ampiamente, entrando in contatto con il tutor aziendale, Margherita Fagioli, e con i colleghi delle varie aree in cui ho operato. Nelle settimane di stage, infatti, ho avuto l’opportunità di lavorare in diversi uffici e di conoscere molti dipendenti della Banca. In particolare, in ogni area ho affiancato tutti i componenti dell’ufficio, acquisendo una visione completa del loro lavoro. Prima di ogni affiancamento, però, mi venivano spiegate, generalmente dal coordinatore dell’area, le attività che venivano svolte. In alcune aree molto operative, ad esempio nell’ufficio negoziazione titoli, non ho potuto partecipare attivamente al lavoro del team, poiché non mi era consentito l’accesso ai sistemi informatici. In questo caso, però, i colleghi mi hanno spiegato in modo esaustivo il complesso mondo dei titoli finanziari e del mercato, coinvolgendomi sempre nelle loro attività. Ho, così, acquisito nozioni sulle varie tipologie di titoli (azionari e obbligazionari), sulle operazioni di compravendita e sul rimborso degli stessi alla scadenza. In un altro settore, invece, ho avuto modo di conoscere l’attività che viene svolta per monitorare l’andamento delle borse mondiali. Inoltre, nell’ufficio conti speciali, che si occupa di gestire tutte le tipologie di conto corrente, oltre alla formazione teorica, ho anche svolto un ruolo operativo. Mi è stata, infatti, assegnata l’attività di eseguire i controlli di secondo livello sul corretto caricamento delle operazioni contabili inserite dai colleghi. Ad arricchire ancora di più la mia esperienza di stage è stata l’opportunità di condividere due settimane con cinque ragazzi provenienti da altri istituti. In particolare, nella prima settimana il nostro tutor ha organizzato vari incontri con i coordinatori delle principali aree (informatica, risorse umane, formazione …), che ci hanno illustrato la struttura. Abbiamo anche visitato il museo di Banca Mediolanum, dove abbiamo ripercorso la storia dell’azienda, dalla sua fondazione fino ad oggi. Inoltre, nei giorni successivi, siamo entrati in contatto con i clienti, affiancando i colleghi del Banking Center che, attraverso il supporto telefonico, assistono la clientela. Un’ esperienza significativa è stata, infine, quella di sostenere un colloquio personale con un referente delle Risorse Umane presentando il mio “primo Curriculum Vitae“. Ho, quindi, appreso i metodi di selezione, come scrivere un Curriculum per mettere in risalto le competenze e soprattutto ho acquisito una maggiore consapevolezza delle mie potenzialità in un’ottica professionale futura. Nella settimana successiva, siamo stati assegnati a diverse aree aziendali per continuare il lavoro singolarmente. Sono stata destinata all’area Reclutamento e Selezione del personale. In questo settore ho potuto lavorare in autonomia; mi è stato affidato il compito di ricercare dei possibili candidati per una posizione professionale. Ho quindi effettuato una ricerca tramite LinkedIn e Monster. Ho, inoltre, analizzato più di un centinaio di curricula ricevuti per una determinata posizione e inserito in un file Excel tutte le informazioni dei candidati da contattare. In quest’ultima settimana ho anche assistito a molti colloqui di selezione, affiancando il personale delle Risorse Umane che mi ha sempre coinvolto attivamente.

L’esperienza di stage è stata molto costruttiva. Ho avuto l’opportunità di conoscere direttamente il mondo del lavoro, di confrontarmi con professionisti del settore e di mettere alla prova le mie capacità pratiche, ma soprattutto relazionali. I riscontri che ho avuto sono stati positivi; inoltre, questa esperienza mi ha permesso di conoscere un nuovo ambito, quello bancario e finanziario che, oltre ad aver arricchito il mio bagaglio culturale, mi ha aperto nuove prospettive per il futuro.

Francesca Santambrogio 5° Scientifico B

Shares
Share This