Ottimo risultato raggiunto da due allievi della scuola superiore, giunti secondi al campionato provinciale studentesco di tennistavolo.

Lunedì 22 gennaio, accompagnati dal professor Antonio Lecchi, Alberto Gaudenzi, classe prima dell’Istituto Tecnico Tecnologico, e Lorenzo Mascaretti, di terza Classico, si son recati a Gorle per rappresentare il nostro Istituto in questa disciplina, dal 1988 parte anche del programma olimpico. La competizione si è svolta col sistema della “Davis ridotta”, ossia un singolare per ogni membro della squadra ed un doppio a completamento dell’incontro. Assecondando le norme previste dalla federazione internazionale, per vincere un set è stato necessario conquistare 11 punti. Due i set da portare a casa fino alla semifinale, ben tre invece in finale. Fin da subito il cammino per i “nostri” non è apparso semplice. Eppure entrambi i membri della squadra sono apparsi in forma e, senza lasciar per strada nemmeno le briciole, hanno superato le squadre del Romero di Albino e del Natta di Bergamo terminando il girone al primo posto. Una volta giunti ai quarti di finale, il livello si è alzato, ma nonostante ciò Mascaretti e Gaudenzi hanno sconfitto l’altra rappresentativa del Romero. In semifinale contro la Scuola “Valle Seriana” di Gazzaniga entrambi gli allievi hanno perso il loro primo set del torneo, ma malgrado qualche affanno sono riusciti a portare a casa un successo. Ininfluente, pertanto, la sconfitta, anch’essa arrivata dopo una sfida infinita, in doppio. Incredibile ma vero: mancava solo la finale, tutta da giocare, contro i ragazzi del liceo scientifico “Lussana” di Bergamo. Fin da subito gli avversari erano apparsi tra le compagini più in forma ed hanno perciò mantenuto le attese, ma anche i “nostri” non hanno lesinato a mostrare un ping pong invidiabile. Infatti, Mascaretti, pur cedendo un parziale, ha sconfitto per 3-1 senza troppe difficoltà il rivale bergamasco, mentre Gaudenzi è stato costretto alla resa, non prima però di aver fatto sudare anche più di sette camicie all’avversario. Si è reso dunque, per la prima volta, necessario a decretare le sorti della sfida il doppio, in cui la tensione palpabile non ha impedito ai contendenti di esprimere un ottimo livello. Dopo che i primi set sono stati spartiti equamente, nel quinto e decisivo parziale il Lussana ha avuto la meglio per 11-8. Al match point, come doveroso, uno scrosciante applauso ha accompagnato sia i vincitori che i secondi classificati, che hanno dimostrato un gioco propositivo e spesse volte letale. Nonostante l’amarezza per esser stati ad un passo dal conquistare l’ambita coppa, l’orgoglio e la gioia per aver dato il meglio di sé hanno soddisfatto i nostri campioni.

E non è ancora finita! Il 9 aprile parteciperanno ai campionati regionali, cui sono state invitate le prime due squadre di ogni provincia lombarda.

Shares
Share This